Infortuni sul lavoro: responsabilità datoriale e distrazione dell’operaio

L’Avv. Alessandro Monteleone segnala e rende disponibile la sentenza n. 8883 del 3 marzo 2016 della Quarta Sezione Penale: il tema è la rilevanza penale della condotta colposa del lavoratore negli infortuni sul lavoro.

La Suprema Corte precisa che, una volta che siano state adottate tutte le misure di prevenzione e siano stati assolti tutti gli obblighi di legge in materia, il datore di lavoro non è responsabile dei comportamenti colposi (e distratti) del proprio dipendente nello svolgimento della sua attività lavorativa.

Si allegano sentenza ed il prezioso commento ad opera di G. Marra.